DiFoB all’Open Source Day di Udine

Open Source Day 2015 a UdineCome negli anni passati, anche quest’anno DiFoB partecipa alla giornata dedicata all’Open Source a Udine, presentando un intervento sulle perizie informatiche nel percorso “digital forensics” e per la prima volta quest’anno DiFoB darà anche il suo contributo economico per finanziare la conferenza. Durante le attività di perizia informatica lo Studio si avvale spesso di software Open Source, per questo motivo si è ritenuto doveroso fornire un contributo non soltanto in termini di partecipazione come relatori ma anche per le spese vive che la giornata comporta.

Corso su Bitcoin e Deep Web

Corso su Bitcoin presso Green Sistemi a TorinoContinua la collaborazione tra lo Studio DiFoB e la Green Sistemi di Torino per l’erogazione di corsi in materia di Computer Forensics, Bitcoin, OSINT e utilizzo degli strumenti Open Source per le indagini informatiche come DEFT Linux e DART.

Venerdì 30 ottobre si terrà, presso la sede corsi Green Sistemi in Via Livorno 60 a Torino il corso su Bitcoin e Deep Web, pensato per fornire a Tecnici, Sistemisti, Responsabili IT, Commercianti, Giornalisti e Forze dell’Ordine tutte le conoscenze relative alla moneta elettronica e sulla rete di pagamento, comprendere le potenzialità del mezzo e poter operare in sicurezza senza rischi. Durante la giornata verranno trattati anche alcuni aspetti di bitcoin forensic e bitcoin intelligence, nuove discipline a supporto delle indagini informatiche in ambito di criptomoneta.

Maggiori dettagli sulla pagina dedicata al corso sui Bitcoin e Deep Web presso Green Sistemi.

 

Analisi dei cellulari e dei tabulati di traffico, chip off e camera bianca

Oggi pomeriggio si terrà a Roma, presso la Casa dell’Aviatore, il IISFAseminario IISFA sull’acquisizione forense dei dati da cellulari e l’analisi dei dati di traffico, seguito da approfondimenti sulla tecnologia di chip-off e di recupero dati da hard disk tramite camera bianca.

Operazione “La Svolta” sulle truffe agroalimentari

Operazione La SvoltaNelle prime ore del mattino di venerdì 19 giugno 2015, lo Staff dello Studio Di.Fo.B. ha collaborato con le Forze dell’Ordine nell’operazione della Polizia di Stato denominata operazione “la svolta”, finalizzata all’esecuzione di provvedimenti cautelari in provincia di Asti e Torino per una truffa milionaria agroalimentare. L’organizzazione identificata durante le indagini traeva profitti illeciti acquistando merce che poi non pagava (mettendo in difficoltà e rischiando di mandare in fallimento i rivenditori) fornendola poi a catene di distribuzione a prezzi ovviamente più che concorrenziali.

Man in the mail per Striscia la Notizia

Truffa "Man In The Mail"L’anno scorso abbiamo parlato del fenomeno della truffa alle aziende tramite intercettazione della posta elettronica e bonifici esteri ma sentiamo doveroso tornare sull’argomento dato che il fenomeno è in  aumento. Striscia la Notizia ha dedicato oggi un servizio proprio a questo tipo di truffe, note con il nome di “Man in the mail“, mediante le quali migliaia di aziende hanno perso ingenti somme di denaro versandole su conti IBAN sotto il controllo dei delinquenti.

Sblocco PIN di iPhone bloccato e disabilitato

Sblocco PIN di iPhone disabilitatoLo Studio Di.Fo.B. di Torino sta sperimentando con successo alcuni strumenti – peraltro reperibili su web a cifre contenute e di libera vendita ma da usare con cautela – che sfruttano proprietà e vulnerabilità dei sistemi iOS di Apple permettendo lo sblocco dello smartphone o del tablet senza conoscere la password, impostata sotto forma di PIN numerico.

Computer Forensics per la Polizia di Stato

Corsi di Digital Forensics per la Polizia di StatoLo Studio DiFoB ha avviato una collaborazione con la Polizia di Stato per alcuni cicli di formazione del personale tecnico distribuito sul territorio sulle le attività di computer forensics. Questo tipo di corsi segue una linea – che condividiamo pienamente – già intrapresa da altre regioni e che prevede la formazione di personale distribuito sul territorio per le prime fasi delle indagini digitali. Sempre più importante, infatti, è la modalità con la quale vengono intraprese le prime fasi di identificazione, acquisizione, repertazione e conservazione del dato digitale che poi verrà usato nelle fasi successive di analisi e presentazione e diventerà prova in eventuali procedimenti che ne conseguiranno.

L’Emilia Romagna si aggiunge alle regioni che hanno già avviato collaborazioni con il nostro Studio per la formazione del loro personale nell’ambito della digital forensics. Oltre che di perizie informatiche, infatti, lo Studio si occupa di attività di formazione destinata principalmente a Forze dell’Ordine o Enti Governativi.

Ci teniamo a sottolineare come, nelle sessioni di formazione che hanno avuto luogo durante le scorse settimane presso il Centro di addestramento della Polizia di Stato per le attività di polizia stradale, ferroviaria, d’immigrazione e di frontiera, postale e delle comunicazioni di Cesena, abbiamo avuto a che fare con personale preparato e in alcuni casi altamente specializzato. Ci fa molto piacere proprio perché la preparazione del personale, cui in piccola parte abbiamo la possibilità di contribuire con questi corsi, garantisce a tutta la cittadinanza la possibilità di indagini più efficaci e tecnicamente ineccepibili a difesa dei diritti che le Forze dell’Ordine sono quotidianamente votate a difendere.

Ringraziamo il Vice Questore Aggiunto, Dirigente responsabile del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni per l’Emilia Romagna, per l’ottima collaborazione che si è concretizzata grazie alla sua intermediazione e facciamo i nostri complimenti per il livello di preparazione che abbiamo rilevato presso il personale che ha seguito e seguirà i nostri corsi.